DISTURBI CORRELATI A SOSTANZE - Studio Di Psicologia Psicoterapia e Sessuologia

Vai ai contenuti

Menu principale:

DISTURBI CORRELATI A SOSTANZE

DISTURBI PSICHICI
In questa categoria sono contenuti un’ampia serie di patologie “secondarie all’assunzione di una sostanza di abuso (incluso l’alcool), agli effetti collaterali di un farmaco e all’esposizione a tossine”.
Ciò che accomuna le varie possibili manifestazioni di patologia mentale qui riportate sono le cause scatenanti: i sintomi sono derivanti dall’effetto di una sostanza, un agente esterno che altera la biochimica cerebrale producendo un’alterazione funzionale.
Sotto la dicitura generica di “sostanze” si raccolgono alcuni generi di consumo leciti quali l’alcol, la caffeina e la nicotina, una serie di sostanze psicoattive illecite (le cosiddette “droghe”) come cannabis, cocaina, oppiacei (eroina), amfetamine, allucinogeni (LSD), ed anche i cosiddetti psicofarmaci (sedativi, ipnotici, ansiolitici).
I disturbi correlati a sostanze vengono distinti in due grandi categorie:
- i disturbi da uso di sostanze, che comprendono la dipendenza e l’abuso
- i disturbi indotti da sostanze, che comprendono l’intossicazione, l’astinenza e i disturbi mentali.
Ovviamente, la gamma dei possibili tipi di disturbo mentale correlati a sostanze è estremamente ampia, e varia a seconda delle proprietà e degli effetti specifici delle diverse sostanze, comprendendo disturbi cognitivi (ivi comprese alterazioni percettive persistenti), disturbi psicotici, disturbi dell’umore, disturbi del sonno, disfunzioni sessuali.

 
Torna ai contenuti | Torna al menu